test
Home Blog

Attivo Regionale Credit Agricole Italia

0

Il 24 giugno 2024, presso la sede della Uilca Sicilia a Palermo, si è tenuto l’attivo regionale dei dirigenti Uilca Sicilia nel gruppo CAI.
Alla presenza del segretario nazionale Uilca Luca Faietti, del segretario responsabile del coordinamento nazionale Uilca gruppo C.A.I. Claudio Piccirilli, del responsabile del coordinamento Uilca C.A.I. Maurizio Timaco, dopo i saluti di Flavio Casano segretario generale Uilca Palermo e di Giuseppe Gargano segretario generale Uilca Sicilia, i dirigenti hanno affrontato le criticità presenti in azienda.
Dalla desertificazione degli sportelli bancari e dalle pressioni commerciali fino alle trattative per il CIA su inquadramenti, mobilità e smart working.
Il dibattito è continuato sulle azioni di proselitismo e sull’organizzazione interna del coordinamento.
A conclusione dell’incontro i dirigenti si sono dati appuntamento per i prossimi impegni sindacali.

Foto Gallery

Firmato il contratto nazionale assicurativi in Alleanza Assicurazioni

0

Martedì 18 giugno 2024, alla fine di un percorso di negoziazione lungo e complesso, si è giunti alla firma che estende l’applicazione del CCNAL Assicurativo alle lavoratrici ed ai lavoratori di Alleanza Assicurazioni.

Diodoro De Guilmi, componente dell’Esecutivo Regionale UILCA Sicilia, esprime soddisfazione per l’esito della trattativa e dichiara:

Diodoro De Guilmi, 50 anni, palermitano, componente esecutivo Uilca Sicilia

“Il progressivo avvicinamento al contratto ANIA, gli adeguamenti economici (+ 9,18%), ulteriori ristori non previsti da ANIA e 700 nuove assunzioni in 4 anni, erano obiettivi qualificanti della nostra azione politico-sindacale e siamo, finalmente, riusciti a portare a casa un risultato a mio avviso straordinario.”

Continua De Guilmi:
“Questo splendido risultato è propedeutico a nuove sfide che ci attendono a strettissimo giro di posta, in primis il Contratto Integrativo Aziendale di Gruppo, che ci vedranno come sempre a fianco dei lavoratori ed a tutela della filiera produttiva più debole. Pur tenendo conto della forza e dell’importanza della unità sindacale al tavolo, certamente la correttezza e la coerenza dei quadri UILCA sono stati elemento propulsivo per la chiusura della pluriennale querelle che ha riguardato l’applicazione del contratto nazionale ai lavoratori di Alleanza.

Congresso Nazionale UILCA BPER: Rino Tramuto e Nino La Rosa eletti ai vertici del Coordinamento Nazionale UILCA BPER

0

Al termine dell’assemblea congressuale nazionale UILCA BPER, celebrata a Rimini nei giorni 6 e 7 giugno, i siciliani Rino Tramuto e Nino La Rosa, cinquantenni sindacalisti della UILCA Sicilia, sono stati eletti – rispettivamente – Segretario del Coordinamento Nazionale e Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti.

“Siamo molto soddisfatti del risultato conseguito dalla UILCA siciliana, organizzazione maggiormente rappresentativa in BPER Banca nella nostra regione”, ha dichiarato il Segretario Generale UILCA Sicilia Giuseppe Gargano.

Giuseppe Gargano segretario generale Uilca Sicilia

 

 

 

 

 

 

L’acquisizione di Banca CARIGE da parte di BPER Banca ha determinato, in Sicilia, l’esigenza di fare sintesi e di realizzare sinergie, tanto nell’ambito delle due banche quanto all’interno dei sindacati aziendali.

Nino La Rosa, messinese, palermitano di adozione, è il nuovo Presidente Collegio Revisori Coord. Uilca BPER

 

 

L’ingresso di Rino Tramuto e di Nino La Rosa in posizioni apicali della UILCA di BPER Banca è una conferma della maturità e della competenza dei nostri quadri, come dell’impegno e del valore di tutta la squadra siciliana”.

 

 

Negli organismi nazionali UILCA BPER sono stati eletti, insieme a Rino Tramuto e Nino La Rosa, Luigi Guagenti (Agrigento), Giuseppe Abate (Catania) e Carmelo Brugaletta (Messina).

Photo gallery

UniCredit riduce l’orario di lavoro al venerdì. Uilca: bene l’applicazione delle previsioni del Contratto Nazionale

0

Il Gruppo UniCredit ha informato le Organizzazioni Sindacali che la riduzione di 30 minuti dell’orario di lavoro settimanale, prevista dal rinnovo del Contratto Nazionale del Credito, sottoscritto a novembre 2023, verrà applicata nella giornata di venerdì.

In Sicilia la riduzione dell’orario di lavoro interesserà quasi 2.900 lavoratori che operano su circa 450 filiali e sui grandi stabili presenti in ogni capoluogo di provincia, dati di dicembre 2023.

Rosario Mingoia Segretario Responsabile Uilca Coordinamento Gruppo Unicredit

Il segretario responsabile del Gruppo UniCredit Rosario Mingoia: “La soluzione individuata è in linea con le richieste che avevano avanzato la Uilca e le altre Organizzazioni Sindacali. Ancora una volta le ottime relazioni sindacali che esistono nel Gruppo UniCredit hanno consentito di trovare senza difficoltà e con ampio anticipo rispetto al momento dell’applicazione della misura, prevista per il prossimo 1° luglio, una modalità positiva per le lavoratrici e i lavoratori e sostenibile per l’Azienda”.

Giuseppe Bilanzuoli Segretario Nazionale Uilca

Il segretario nazionale Uilca Giuseppe Bilanzuoli: “Auspichiamo che anche nelle altre aziende si trovino soluzioni positive, considerando che in settori ad altissimo utilizzo di tecnologia, la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario sarà la frontiera e puo’ essere un valore aggiunto per coniugare benessere lavorativo, conciliazione di tempi di vita e di lavoro, mantenimento dei livelli occupazionali e maggiore produttività”.

Altro passo avanti verso la fusione tra Banca Popolare Sant’Angelo e Banca Agricola Popolare di Ragusa.

0

Nel corso dell’ultima assemblea i soci di Banca Popolare Sant’Angelo hanno eletto il nuovo board della banca.

Accanto al Presidente Gioacchino Amato, i consiglieri Giovanni De Caro, Giuliana Burgio e Santo Russo.

Giuseppe Gargano Segretario Generale Uilca Sicilia

Il Segretario Generale UILCA Sicilia Giuseppe Gargano ed il Segretario Responsabile del Coordinamento Aziendale della BPSA Gaetano Arcuri, hanno commentato:

“Auguriamo buon lavoro ai nuovi vertici della Banca Popolare Sant’Angelo, in una fase delicatissima che accompagnerà la banca dentro una più grande realtà regionale con una grande valenza per l’economia siciliana”.

Gaetano Arcuri Segretario Responsabile Coordinamento Uilca BPSA

“Siamo certi che, in un percorso di integrazione virtuoso, l’attenzione al personale – patrimonio centrale e determinante di ogni azienda – sarà massima. A nostro avviso, la ricerca della condivisione e la valorizzazione delle professionalità sono il volano per il successo”.

“La UILCA, prima organizzazione sindacale in Banca Popolare Sant’Angelo, è prontissima a dare ai tavoli di incontro e trattativa un contributo di idee, anche alla luce della profonda e storica conoscenza della banca e del personale”.

BPSA BAPR – Verso la fusione

0

La Banca Popolare Sant’Angelo e Banca Agricola popolare di Ragusa hanno sottoscritto l’accordo per determinare i termini e le condizioni a livello societario dell’operazione di fusione tra le due banche popolari che potrebbe concludersi entro la fine dell’anno.

Questa operazione dovrebbe far nascere un soggetto in Sicilia terzo per presenza dopo Unicredit e Intesa San Paolo.

Abbiamo raccolto le dichiarazioni di Giuseppe Gargano, segretario generale Uilca Sicilia, e di Gaetano Arcuri, segretario responsabile del coordinamento UILCA BPSA.

Gargano
Giuseppe Gargano segretario generale UILCA Sicilia

Gargano: “Apprendiamo che continua il percorso mirato alla realizzazione di una grande banca regionale. Auspichiamo che tale progetto possa garantire al meglio i lavoratori divenendo riferimento e volano per l’economia regionale.”

 

 

Gaetano Arcuri segretario responsabile coordinamento UILCA BPSA

Arcuri: “Non appena la nuova governance della BPSA sarà insediata ed operativa, chiederemo immediatamente un incontro al fine di verificarne il modus operandi e di poter gestire le ricadute della fusione sui dipendenti.”

La Uilca Sicilia protagonista tra gli “Assicurativi”

0

Ampio consenso della UILCA Sicilia in occasione delle elezioni dei consiglieri del Fondo Sanitario e del Fondo Pensioni in Alleanza Assicurazioni.

Al Fondo Sanitario sono risultati eletti Diego Di Gioia, già responsabile del proselitismo assicurativi UILCA Sicilia, con Massimiliano Messinese, componente del Consiglio Direttivo regionale, Vincenzo Di Mare e Laura Asciutto.

Da sx: Diodoro De Guilmi, Diego Di Gioia, Massimiliano Messinese, Laura Asciutto, Agostino Manganella, Vincenzo Di Mare.

Al Fondo Pensioni sono stati eletti per la UILCA, insieme al pugliese Teodoro Di Giorgi, i siciliani Diodoro De Guilmi, componente dell’esecutivo regionale UILCA Sicilia, Agostino Manganella ed Alessio Puglisi.

Per il Segretario Generale UILCA Sicilia Giuseppe Gargano “tale successo, che è frutto della personalità, della professionalità e delle competenze dei nostri dirigenti, ci consentirà di seguire al meglio i nostri iscritti e di dare risposte tempestive alla nostra base e costituisce, peraltro, un significativo elemento di ulteriore slancio nell’ottica della crescita organizzativa anche tra gli assicurativi”.

 

Ennesima strage sul lavoro. 5 i morti a Casteldaccia

0

Anche oggi 07/05/24 una manifestazione di UIL Palermo insieme a CGIL e CISL, per protestare contro l’ennesima strage sul lavoro.

Dinnanzi la Prefettura di Palermo i manifestanti hanno espresso solidarietà alle famiglie delle vittime e chiedono allo Stato di impegnarsi di più nella lotta contro gli incidenti sul lavoro.

Continua a mancare la giusta quantità di ispettori, le aziende che prendono gli appalti tentano di ridurre i costi per trarne profitto, i lavoratori operano in condizioni precarie di sicurezza in quanto temono la perdita del posto. Queste drammatiche dinamiche sono molto pericolose e fanno morire!

Ieri a Casteldaccia 5 operai hanno perso la vita per eseguire un lavoro. Da quanto si evince dalle prime indagini degli inquirenti, gli operai non erano dotati di tutti i DPI, Dispositivi di Protezione Individuale, in questo caso maschere e respiratori.

Uscire di casa per affrontare una giornata di lavoro, e non fare ritorno è inaccettabile!

A prescindere dalle responsabilità degli imprenditori e dalle carenze operative delle autorità preposte ai controlli, deve essere impegno di tutti – in una società che si definisce civile – far sì che questi drammatici episodi non si ripetano.

Bombardieri: “Ennesima strage sul lavoro: non ci sono più parole né lacrime, solo dolore e rabbia. Presidente del Consiglio ci convochi a Palazzo Chigi”

Più Intesa SanPaolo in Sicilia, più Sicilia in Intesa SanPaolo

0

Il titolo è lo stesso dato dai Coordinamenti Territoriali di UILCA Intesa San Paolo in Sicilia.

Nel comunicato i dirigenti della Uilca di Intesa San Paolo recriminano sulla estinzione della funzione di “servizio sociale” tanto apprezzata in tutta Italia nel periodo della pandemia di covid19.

Almeno così pare in Sicilia dove, nonostante la presenza di un patrimonio storico, culturale ed ambientale invidiabile, probabilmente a causa dei ritardi e delle inefficienze della politica e delle istituzioni, non si riesce a fare decollare lo sviluppo né rilanciare l’economia.

Da un recente report di Banca d’Italia, si evince che le banche stanno lasciando i territori poco produttivi, generando disservizi e venendo meno alla funzione sociale tanto declamata.

La campagna della Uilca “Chiusura filiali? No, grazie” ha raggiunto l’obiettivo di fare instituire un gruppo di lavoro presso il CNEL per trovare soluzioni a questo problema.

Da sx: il Segretario Generale Uilca Sicilia Giuseppe Gargano, Manola Cannistraro, coordinatrice Uilca Sicilia ISP, Franca Giaconia Segretaria di coordinamento nazionale Uilca in ISP e Tiziano Lo Monaco coordinatore Sicilia Uilca in ISP

Nel comunicato i coordinatori si chiedono come mai Intesa San Paolo, che si è sempre distinta in mille iniziative costruttive ed edificanti, non abbia ancora pensato di creare anche nella nostra isola poli di lavorazione qualificanti per tutti quei talenti siciliani che sono stati costretti ad andare a lavorare nei poli presenti a Milano o a Torino per poter svolgere attività pertinenti al titolo di studio e necessarie per il nostro Istituto, come già successo a Napoli dove ISP ha istituito un polo tecnologica che permette a dipendenti con skill elevati di località prossime alla capitale campana di lavorare da vicino casa e non al “nord”.

Qui potrete leggere il comunicato integrale.

 

 

Fusione BAPR e BPSA entro la fine del 2024.

0

Tra Banca Agricola Popolare di Ragusa e Banca Popolare Sant’Angelo si avvicina la data delle nozze.

Dopo che il CDA della “Sant’Angelo” ha accettato l’offerta vincolante di aggregazione della “Agricola Popolare di Ragusa”, si aspetta soltanto la sistemazione dei dettagli tecnici della fusione che non presenterebbe particolari problemi, come dichiarato dall’Amministratore Delegato di BAPR Saverio Continella al margine di un evento di Assopopolari.

“L’aggregazione – ha sottolineato l’A.D. Continella – non comporta grandi sovrapposizioni fra le due banche e quindi problemi di Antitrust. I due istituti, oltretutto, possono contare sullo stesso sistema informatico”.
Continella si è detto fiducioso della conclusione entro il 2024 di questa operazione che porterà alla creazione di un polo bancario siciliano.

Su queste dichiarazioni, abbiamo sentito Giuseppe Gargano, Segretario Generale Uilca Sicilia, il quale sta seguendo da vicino l’evolversi della situazione con attenzione alle eventuali ricadute sul personale:

Giuseppe Gargano – Segretario Generale UILCA Sicilia

“Confidiamo che gli intendimenti dell’Amministratore Delegato di BAPR si realizzino, come lo stesso afferma, entro il 2024.

Tempi brevi, nella realizzazione del percorso che porterà al matrimonio tra BAPR e BPSA, sono auspicabili anche al fine di evitare di trascinare alla lunga incertezze e tensioni anche tra gli stessi lavoratori rischiando – oltretutto – di disperdere il patrimonio di clienti e relazioni che già esistono in BPSA.

La UILCA, in BAPR ed in BPSA, sarà una, una grande squadra coesa e coerente con i valori della UILCA e della UIL e sarà come sempre dalla parte dei lavoratori tutti. Se i dipendenti saranno coinvolti ed informati costantemente, potranno meglio cogliere le opportunità derivanti da tale operazione.

Da sx: Leonardo Tarantino Segr. Coord. Uilca BAPR – Carmelo Sampieri Segr. Resp. Coord. Uilca BAPR – Clelia Calcagno Segr. Coord. Uilca Bapr
Da sx: Antonello Lo Casto Segr. RSA rete Uilca BPSA e Segr. Coord. Uilca BPSA – Gaetano Arcuri Segr. Resp. Coord. Uilca BPSA

Non accettiamo e non accetteremo provocazioni di basso profilo da parte di nessuno, forti del sostegno e del consenso della maggioranza dei lavoratori di BPSA.

I termini ‘maggioranza’ e ‘democrazia’ forse per qualcuno hanno un sapore amaro, mentre in  UILCA sono i pilastri delle nostre linee guida.

Quando, come auspichiamo, il processo di aggregazione tra BAPR e BPSA sarà concluso, tutte le lavoratrici ed i lavoratori di ogni provenienza dovranno essere considerati e trattati come il patrimonio più importante della banca. Questo è il nostro impegno.

Così come siamo certi che l’obiettivo dei vertici aziendali sarà quello di realizzare integrazioni e sinergie limitando al massimo i disagi per i lavoratori. Non gioverebbe a nessuno, infatti, determinare ricadute critiche sui dipendenti.

La UILCA presidierà i tavoli di trattativa con la massima attenzione affinché tutto ciò si concretizzi senza se e senza ma, per realizzare una grande banca regionale che rispetti e garantisca i propri dipendenti restando a servizio del territorio.”